Chiudi

Progetto Lifeskills Training Lombardia

Anche in Italia il LifeSkills Training program è conosciuto da tempo come uno dei modelli di intervento maggiormente validati ed efficaci nel prevenire l’uso di sostanze negli adolescenti e preadolescenti e promuovere stili di vita salutari.
Il programma è stato adattato al contesto italiano per iniziativa di Regione Lombardia da un gruppo di operatori esperti che hanno lavorato in stretta collaborazione e con la supervisione scientifica dell’ideatore del programma Gilbert J. Botvin e in stretta collaborazione con il suo staff di ricerca attraverso una sperimentazione realizzata dal 2011 al 2014 in numerose scuole della regione.
Attualmente il LifeSkills Training program è realizzato sul territorio lombardo coinvolgendo oltre 200 Scuole secondarie di primo grado e circa 4000 insegnanti e 40000 studenti.

Il progetto regionale LifeSkills Training Lombardia
Il progetto regionale LifeSkills Training Lombardia ha coinvolto tra il 2011 e il 2014 tutte le 15 ASL della Regione Lombardia e ha visto la collaborazione della Rete Regionale Prevenzione Dipendenze e dell’Ufficio Scolastico Regionale. La sua realizzazione e messa a regime è stata prevista dalle Regole di gestione del Servizio Socio-Sanitario a partire dal 2011 e dal Piano Prevenzione Regionale 2015-18.
LST Lombardia ha l’obiettivo di porre le premesse educative e sociali per promuovere la salute degli studenti tra 11 e 14 anni, ridurre la domanda ed il consumo di droghe (legali ed illegali) e ritardare l’età del primo consumo da parte degli studenti.
Esso declina i propri obiettivi specifici rispetto ai destinatari a cui si rivolge:
1. studenti: accrescere il bagaglio di risorse personali (life skill) negli studenti delle scuole secondarie di primo grado;
2. insegnanti: rinforzare le funzioni educative degli insegnanti, modificare le loro rappresentazioni sui temi di promozione della salute e sviluppare un pensiero realistico sulle caratteristiche attuali del consumo di sostanze;
3. scuola: favorire all’interno del contesto scolastico una prospettiva volta alla promozione della salute e alla prevenzione dell’uso di sostanze, coinvolgendo tutto il contesto scolastico nel progetto, favorendo il supporto reciproco e integrare il progetto con le attività scolastiche.
Inoltre, LST Lombardia ha avuto l’obiettivo di adattare il programma LifeSkills Training al contesto italiano attraverso la realizzazione e la valutazione dell’implementazione del programma.
Il piano di valutazione si è focalizzato sia sull’efficacia del programma sia sulle sue modalità di implementazione. La valutazione ha convolto tutti gli attori del progetto: operatori, insegnanti e studenti.
Il 10 dicembre 2015 si è tenuto a Milano il workshop regionale "Prima presentazione dei dati di valutazione della Sperimentazione LST Lombardia". Il workshop ha visto la partecipazione dei referenti locali del progetto e della Rete Regionale Prevenzione, di alcuni operatori provenienti dalle 15 ASL del territorio lombardo che si stanno occupando del progetto, dei Dirigenti scolastici delle scuole capofila della Rete delle Scuole che Promuovono Salute, dei referenti dell'Ufficio Scolastico Regionale e Territoriali e di alcuni insegnanti coinvolti nel progetto.
Durante il workshop sono stati presentati i dati di valutazione della sperimentazione regionale, in particolare quelli riferiti agli studenti e le scuole che hanno aderito al progetto nell'a.s. 2011-12. Inoltre, sono stati raccolti i materiali di alcune iniziative realizzate dalle scuole, dalle ASL e dal Coordinamento regionale.
Il workshop ha costituito un'occasione per mostrare il lavoro fatto durante il progetto dall'ampia rete coinvolta e per condividere riflessioni circa possibili sviluppi futuri.
Di seguito è possibile scaricare una presentazione del progetto e dei principali esiti di impatto e di efficacia.

 



Torna su