Piano pandemico locale

Pubblicato il 03/08/2022 alle 13:28
Ultima modifica: 04/08/2022 alle 08:35

Il Piano pandemico locale 2021-2023 identifica le azioni chiave per i prossimi tre anni che ATS Città Metropolitana di Milano ha pianificato in risposta ad una pandemia influenzale, secondo le indicazioni della DGR XI/6005 del 25/02/2022 “Approvazione della proposta di Piano Strategico Operativo Regionale di Preparazione e Risposta a una Pandemia Influenzale (Panflu 2021 – 2023) Regione Lombardia, in attuazione dell’Accordo Stato-Regioni, ai sensi dell'articolo 4, Comma 1, del Decreto Legislativo 28 Agosto 1997, n. 281. 

Il Piano di ATS Milano, che include i piani operativi locali delle strutture presenti sul proprio territorio (es. ASST/IRCCS, Case di Cura, RSA/RSD) è articolato nelle quattro fasi tipiche (interpandemica, di allerta, pandemica e di transizione) di una pandemia e indica per ognuna gli interventi da mettere in atto per fronteggiarla al meglio e limitarne il più possibile l’impatto sulla salute della popolazione.

Nello specifico gli obiettivi del Piano sono:

  • pianificare le azioni chiave per affrontare una futura pandemia influenzale o causata da un altro agente patogeno;
  • individuare in modo preciso ruoli, funzioni e compiti dei soggetti preposti ad attuare le misure di sorveglianza, contenimento e gestione dell’emergenza in base alle specificità locali;

Le azioni chiave sono declinate nelle aree che compongono la struttura del Piano:

  • 1. Attività di sorveglianza epidemiologica e virologica
  • 2. Valutazione del rischio e della gravità
  • 3. Servizi Territoriali, Ospedalieri e di Prevenzione
  • 4. Misure di prevenzione controllo dell’infezione, farmacologiche e non
  • 5. Approvvigionamento e logistica
  • 6. Personale e formazione
  • 7. Sistemi informativi

Il Piano si caratterizza per essere uno strumento dinamico e quindi soggetto a possibili aggiornamenti e revisioni a seguito dell’evoluzione delle conoscenze e delle indicazioni regionali e nazionali nonché per effetto di un costante lavoro di perfezionamento delle procedure interne e di confronto con le altre strutture sanitarie e socio-sanitarie del territorio.