Chiudi

Cambusa critica

 

Rivolto aGruppi scout: giovani dai 12 ai 23 anni, educatori scout


Tra i giovani dai 12 ai 25 anni l’alimentazione è spesso poco curata e l’uso di junk food è molto frequente. Lo scoutismo è uno dei maggiori contesti educativi in Italia, insieme agli oratori, dopo la famiglia e la scuola.

Esistono numerose e diverse associazioni scoutistiche in Italia, la maggiore, l’AGESCI, da sola conta 179.761 iscritti (dati 2016), 147.080 giovani e 32.681 educatori adulti. In Lombardia gli iscritti sono 18.520 (15.396 giovani e 3.124 adulti) con 180 gruppi attivi. Il metodo scout utilizza da sempre le cosiddette skills, le competenze per la vita, insegnando ai ragazzi a cavarsela in ogni situazione. In particolare, in ambito di alimentazione, ai ragazzi viene insegnato a cucinare. Spesso non esiste però un vero e proprio orientamento verso un’alimentazione corretta. Il progetto nasce dall’idea di unire al metodo basato sulle competenze, un indirizzo alimentare attento alla salute e all’ambiente. Attivo dal 2015 il progetto ha visto, con la partnership di alcune associazioni di volontariato (AGESCI e APES) la realizzazione di una applicazione gratuita per android: “Cambusa critica app”, dedicata al mondo giovanile degli Scout, scaricabile da Google Play, già in fase di utilizzo da parte di diversi gruppi. In accompagnamento alla app e con il contributo grafico di AGESCI è stato stampato a dicembre il manuale “Cambusa critica” rivolto ai giovani scout e loro educatori.  

Per il 2017 il progetto prevede la distribuzione dei manuali tramite AGESCI  e CNGEI a tutti i gruppi scout facenti capo alle due associazioni scoutistiche principali; la manutenzione e l’aggiornamento della app;  la conclusione del bando eHealth4All e la campagna di promozione dell’app e del manuale; la partecipazione a eventi o percorsi formativi organizzati da Agesci.




Torna su