Chiudi

In amore… non rischiare

 

Rivolto a:  studenti del terzo/quarto anno delle scuole secondarie di secondo grado o inseriti in Comunità o CAG (16-18 anni).

Le Infezione Sessualmente Trasmesse (IST) rappresentano un importante problema di salute per la popolazione giovanile, legato spesso a errori o distorsioni delle informazioni  su questi argomenti. In Italia, in questi ultimi anni, il numero di nuove diagnosi di infezione da HIV vede la Lombardia tra le regioni maggiormente colpite, seconda nel 2015 per incidenza (8,2 per 100.000 abitanti). In letteratura vengono raccomandati  gli interventi educativi di gruppo diretti agli adolescenti per favorire l’adozione di comportamenti atti a prevenire e a ridurre i rischi di IST oltre che le gravidanze indesiderate (Task Force on Community Preventive Services). Da qui deriva l'importanza di effettuare nei gruppi giovanili, formali e informali, interventi sui comportamenti a rischio al fine di prevenire l’infezione da HIV o da altre IST. Gli interventi nelle scuole sono in alternativa alla proposta di Educazione tra Pari per le scuole che non sono ancora pronte o disponibili ad accoglierla. Inoltre tale offerta sarà allargata anche a comunità minori, Centri d’Aggregazione Giovanile (CAG), etc. Si prevede, anche, la possibilità di formare/aggiornare educatori e insegnanti su tali temi.

Nell’anno scolastico 2015/16 sono stati raggiunti in totale 2495 studenti di 21 Istituti superiori, con ritorno positivo da parte dei ragazzi e riscontro positivo da parte dei professori; l’intervento ha riguardato gli ambiti territoriali di Milano Città, Nord Milano, Rhodense e Ovest Milanese. Nonostante alcune criticità l’intervento viene confermato per il 2017, con la costituzione di un gruppo di lavoro multidisciplinare  per approfondire e uniformare su tutto il territorio di ATS Milano metodologia, setting ed approcci più efficaci per il target, anche in considerazione delle risorse disponibili.






 








Torna su