Chiudi

Immagine Miniatura

Campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020 – 2021

AGGIORNAMENTO SULLA RICHIESTA DI RIMBORSO IN REGIME DI SOLVENZA PER LA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO ANTINFLUENZALE

La DGR n. XI/4048 del 14.12.2020 ha stabilito che in considerazione della pandemia da Covid-19 in corso ed al fine di tutelare la salute collettiva, i cittadini facenti parte della popolazione target con diritto alla gratuità per la somministrazione del vaccino antinfluenzale possono chiedere all’ATS competente un rimborso massimo pari a euro 32,00 per l’eventuale somministrazione del vaccino effettuata a pagamento a far data dall’avvio della campagna vaccinale.


CHI HA DIRITTO AL RIMBORSO

Hanno diritto al rimborso gli assistiti/residenti lombardi che abbiano fruito in regime di solvenza della somministrazione di vaccino antinfluenzale e appartenenti alla popolazione target come di seguito dettagliato:

- soggetto di età pari o superiore a 60 anni;

- soggetto fragile;

- operatore sanitario o altro soggetto addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo;

- donna in gravidanza;

- donatore di sangue;

- personale che per motivi di lavoro è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani;


IMPORTO MASSIMO RICONOSCIBILE

Il valore del rimborso massimo erogabile è pari euro 32,00. Se l’importo della fattura risultasse inferiore al valore massimo riconoscibile, dovrà essere riconosciuto il valore della fattura/quietanza.

CHE COSA FARE PER OTTENERE IL RIMBORSO

- presentazione specifica domanda di rimborso (scarica il MODULO DI RICHIESTA): inviare a risorsefinanziarie@ats-milano.it


DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

- copia documento di identità e del codice fiscale di chi sottoscrive la richiesta;

- autocertificazione attestante appartenenza alla popolazione target avente diritto;

- copia della fattura/quietanza di pagamento relativa alla somministrazione del vaccino antinfluenzale;

--------------

L’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus ha reso indispensabile rafforzare la capacità di reazione in tempi brevi del sistema sanitario. In questo contesto, la vaccinazione antinfluenzale è un alleato importante e risulta fondamentale per le persone ad alto rischio, sia per la tutela della loro salute, sia per semplificare la gestione e le diagnosi tra i casi sospetti COVID-19 e i casi di influenza stagionale, i cui sintomi sono tra loro molto simili.

Le vaccinazioni antinfluenzali saranno erogate:

 

  • dai Medici di Medicina Generale che aderiscono alla campagna: in questo caso è consigliato verificare le modalità dell’offerta presso il proprio Medico di Medicina Generale;
  • presso i Centri vaccinali delle ASST;
  • nei luoghi dedicati, individuati dalle ASST anche con la collaborazione dei Comuni.

Come prenotare la vaccinazione?

1. Chiedi al tuo Medico di Medicina Generale (medico di famiglia) se ha aderito alla campagna vaccinale e verifica con lui le specifiche modalità di prenotazione ; 

2. Se il tuo medico non ha aderito, puoi prenotare la vaccinazione

» chiamando il numero verde 800 638 638 (da rete fissa)

» chiamando il numero 02.99.95.99 (da mobile) 

» online al sito https://prenotasalute.regione.lombardia.it/sito/ 

NB: se sei un malato cronico ti verrà chiesto il codice dell'esenzione

 

Le vaccinazioni verranno effettuate solo su prenotazione

 

E’ importante accordarsi preventivamente con il proprio Medico o con le ASST di riferimento e rispettare modalità e tempi della prenotazione, così da garantire il rispetto delle norme di distanziamento ed evitare assembramenti.

Quest’anno l’offerta della vaccinazione proseguirà per tutta la stagione influenzale fino a gennaio 2021 e, compatibilmente con l’esaurimento dell’offerta gratuita alle categorie a rischio, i centri vaccinali apriranno anche la possibilità della vaccinazione in co-pagamento.

Le campagne vaccinali sui vari territori sono coordinate dall’ATS di riferimento. Di seguito le pagine dedicate alla campagna vaccinale dalle ASST del nostro territorio

 

Oltre alla vaccinazione, che costituisce un fondamentale strumento di prevenzione dell’influenza e delle sue complicanze, la trasmissione dei virus influenzali può essere contenuta adottando delle semplici misure comportamentali:

  • Lavaggio frequente delle mani
  • Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, usare fazzoletti monouso e lavarsi le mani)
  • Isolamento volontario a casa in caso di malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale


16/10/2020








Torna su