Chiudi

I centri antiviolenza

 

Il contrasto al fenomeno della violenza maschile nei confronti delle donne è una delle priorità di ATS Città Metropolitana di Milano, che si adopera per far sì che tutte le cittadine che vivono questo problema  possano trovare risposte efficaci vicino al proprio ambiente di vita.

Grazie al contributo normativo fondamentale di Regione Lombardia, dal mese di Ottobre 2017, tutti i 194 comuni facenti parte del bacino di ATS, sono formalmente e attivamente impegnati nelle otto reti costituite per il contrasto alla violenza.  Gli otto comuni capofila delle reti: Milano, Cerro Maggiore, Cinisello Balsamo, Lodi, Melzo, Rho, Rozzano e San Donato Milanese, coordinano e connettono tutti gli attori che sinergicamente contribuiscono al contrasto di questo drammatico fenomeno. 
Ogni rete comprende: centri antiviolenza, pronto soccorso, consultori famigliari, forze dell’ordine, magistratura, servizi sociali, terzo settore. 
Con il 2018 sono stati attivati tre nuovi centri antiviolenza a Rho, San Donato Milanese e Cassano D’Adda  che, aggiungendosi  a quelli  già presenti, garantiranno la copertura totale del territorio di ATS permettendo  a tutte le vittime di avere un riferimento certo, attivo e reperibile sulle 24 ore.
ATS nel suo mandato di tutela della salute, si impegna a garantire la governance  delle reti e il coordinamento con i servizi delle ASST, in particolare i presidi di pronto soccorso.

Se pensi di avere bisogno di aiuto, puoi rivolgerti ad uno dei centri antiviolenza della Città metropolitana e di Lodi che puoi trovare in fondo alla pagina.
Per ulteriori informazioni   www.nonseidasola.regione.lombardia.it


 

TitoloData Inizio ValiditaFile
Centri antiviolenza ATS 12/10/2018

Torna su