Chiudi

RIENTRI DALL’ESTERO

Per i rientri dall’estero è possibile reperire tutte le informazioni aggiornate alla normativa vigente sulla seguente pagina dedicata del sito VIAGGIARE SICURI del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Su questo sito è possibile conoscere tutti gli obblighi e le eccezioni previsti (tamponi, isolamento, autodichiarazione, comunicazione al dipartimento di prevenzione) in base al paese di provenienza. Visita la pagina

ATTENZIONE: Dal 27 aprile al 12 maggio 2021, è in vigore l’Ordinanza 25 aprile 2021 del Ministro della Salute.
Tale Ordinanza vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India. I residenti in Italia potranno rientrare con tampone in partenza e all’arrivo e con obbligo di quarantena. Le persone che si trovano in Italia e che nei 14 giorni precedenti (dal 13 aprile 2021) hanno soggiornato o transitato in India, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l’avvenuto ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio e a sottoporsi ad un test molecolare o antigenico da effettuarsi per mezzo di tampone.

Dal 27 aprile 2021, l’ingresso in Italia e il traffico aereo è consentito solo ai viaggiatori che non manifestino sintomi da Covid 19 e che siano:

  • Residenti in Italia prima del 25 aprile 2021
  • Persone che devono raggiungere il domicilio, abitazione o residenza dei figli minori, del coniuge o della parte di unione civile.
  • Autorizzati dal Ministero della Salute italiano, per inderogabili motivi di necessità, indipendentemente dalla residenza anagrafica


Obblighi

  • Obbligo di presentazione al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli di certificazione di essersi sottoposti nelle 72 ore antecedenti all'ingresso in Italia ad un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone con risultato negativo.
  • Obbligo di comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio
  • Obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento. In caso di arrivo mediante volo proveniente dall’India, il test è effettuato al momento dell’arrivo in aeroporto.
  • Obbligo di raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione).
    Indipendentemente dal risultato del secondo test, obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di 10 giorni
  • Obbligo di effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei dieci giorni di quarantena.


Esenzioni specifiche

A condizione che non insorgano sintomi di COVID-19, queste disposizioni non si applicano all’equipaggio e al personale viaggiante dei mezzi di trasporto di persone e merci, fermo restando:

  • Obbligo di comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio
  • Obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento


Ulteriore esenzione specifica (art. 49 comma 4 DPCM 2 marzo 2021)

I soggetti:

f) chiunque fa ingresso in Italia per un periodo non superiore alle 120 ore per comprovate esigenze di lavoro, salute o assoluta urgenza;
m) personale di imprese ed enti aventi sede legale o secondaria in Italia per spostamenti all'estero per comprovate esigenze lavorative di durata non superiore a 120 ore;
n) funzionari e agenti, comunque denominati, dell'Unione europea o di organizzazioni internazionali, agenti diplomatici, personale amministrativo e tecnico delle missioni diplomatiche, funzionari e impiegati consolari, personale militare, compreso quello in rientro dalle missioni internazionali, e delle forze di polizia, personale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e dei vigili del fuoco nell'esercizio delle loro funzioni;

possono chiedere un’autorizzazione al Ministero della Salute italiano per fare ingresso in Italia dall’India, in caso di ragioni comprovate e non differibili. Nel caso in cui l’autorizzazione sia concessa, tali persone potranno entrare in Italia alle seguenti condizioni:

  • Obbligo di comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio
  • Obbligo di presentare al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli certificazione di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso in Italia, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone con risultato negativo.
  • Obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso in Italia presso l’azienda sanitaria locale di riferimento

 

Per comunicare il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio, tutte le persone, domiciliate nella provincia di Milano e di Lodi, devono registrarsi

 

devono registrarsi

     QUI


e compilare il modulo con i dati richiesti

 

Attenzione! Si precisa che devono registrarsi tutte le persone che rientrano in Italia, per cui ad esempio per un nucleo familiare devono registrarsi tutti i componenti, compresi i minori


 In caso di effettuazione del tampone al di fuori del Servizio Sanitario Regionale, la prestazione non è rimborsabile e il referto va trasmesso ad ATS al seguente indirizzo email: rientro@ats-milano.it Per i viaggiatori in arrivo a Linate è attivo il servizio coordinato da ATS Città Metropolitana di Milano, con accesso e aperture in corrispondenza dell'arrivo dei voli dai Paesi sopra indicati. Le attività di testing saranno garantite con la collaborazione delle strutture del Gruppo Ospedaliero San Donato. per ulteriori informazioni è disponibile il portale di Aeroporto di Linate

 E’ possibile scaricare il modello di autodichiarazione predisposto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale al seguente link QUI

-------------------------------------------------------------------------------------

Si ricorda infine che per tutti:

In caso di insorgenza di sintomi COVID -19 obbligo di mettersi in isolamento e di segnalare tale situazione con tempestività al proprio medico.

--------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

Altre informazioni utili

Ministero della Salute

Ministero degli Esteri

Regione Lombardia



Torna su