Chiudi

Caso sospetto e caso confermato

 

Attualmente è considerato caso sospetto

  • Una persona con infezione respiratoria acuta (insorgenza improvvisa di almeno uno tra i seguenti segni e sintomi: febbre, tosse e difficoltà respiratoria) che abbia viaggiato in un Paese/area in cui era segnalata la trasmissione locale durante i 14 giorni precedenti l'insorgenza dei sintomi
  • Una persona con una infezione respiratoria acuta che è stata in stretto contatto con un caso confermato di COVID-19 nei 14 giorni precedenti l'insorgenza dei sintomi
  • Una persona con infezione respiratoria acuta grave (febbre e almeno un segno/sintomo di malattia respiratoria tosse e difficoltà respiratoria) che richieda ricovero ospedaliero
  • Nell'ambito dell’assistenza primaria o nel pronto soccorso ospedaliero tutti i pazienti con sintomi di infezione respiratoria acuta devono essere considerati casi sospetti se in quell'area o Paese è stata segnalata trasmissione locale del SARS-CoV-2.

Un caso confermato invece è una persona che ha effettuato un tampone naso-orofaringeo ed è risultata positiva all'esame di laboratorio per infezione da SARS-CoV-2 .

 




Torna su