Chiudi

Riconoscimento di contributi per l’acquisto di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati a favore delle persone disabili o delle loro famiglie – anno 2019. 

 

L.R. 23/99 - Riconoscimento di contributi per l'acquisto o utilizzo di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati a favore delle persone con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) residenti nel territorio dell’ATS della Città Metropolitana di MILANO

 

Regione Lombardia, con DGR 681 del 24/10/2018 e successivi D.d.s. n.19023 del 18/12/2018 e n. 348 del 15/01/2019, ha approvato l’avviso pubblico per il riconoscimento di contributi per l’acquisto o l’utilizzo di ausili /strumenti tecnologicamente avanzati a favore di persone con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA).

1. FINALITA’
Lo scopo della misura è quello di sostenere le persone disabili ed i minori con disturbi specifici dell’apprendimento, unitamente alle loro famiglie, mediante un contributo economico per l’acquisto (ovvero noleggio o leasing) di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati ad implementare le abilità della persona e potenziare la sua qualità della vita.

2. BENEFICIARI
Possono partecipare al presente bando i cittadini residenti nel territorio dell’ATS della Città Metropolitana di Milano che, al momento della presentazione della domanda, posseggano i seguenti requisiti:

  • minorenni o adulti disabili;
  • minorenni o giovani maggiorenni (entro il 25° anno di età) con disturbo specifico di apprendimento (DSA);
  • ISEE in corso di validità inferiore o uguale a 30.000,00 euro;
  • che non abbiano ricevuto il contributo per l’acquisizione di strumenti tecnologicamente avanzati ai sensi della L.R. 23/1999 nei 5 anni precedenti la misura e nella stessa area. Per la deroga a questo vincolo, si rimanda allo specifico avviso regionale.

3. STRUMENTI AMMESSI AL FINANZIAMENTO
Il contributo è previsto per l’acquisto di strumenti/ausili, compresi quelli utilizzati con titolo diverso dalla proprietà, appartenenti alle seguenti quattro aree di intervento:
1. Area domotica: rientrano le tecnologie finalizzate a rendere maggiormente fruibile e sicuro l’ambiente di vita della persona disabile e a ridurre il carico assistenziale di chi se ne prende cura;
2. Area mobilità: rientra l’adattamento dell’autoveicolo (di proprietà o in comodato d’uso sia del famigliare che del disabile) al fine di garantire il trasporto alla persona nei luoghi di lavoro o di socializzazione. Per quanto riguarda esclusivamente le persone che beneficiano del contributo di cui all’articolo 27 della legge 104/92, gli stessi possono ottenere il contributo regionale, purché la somma complessiva derivante dal cumulo dei due contributi (art 27 della legge 104/92 e art.4 legge 23/99) non superi il 70% del costo dell’ausilio/strumento stesso;
3. Area informatica: prevede l’acquisto di personal computer o tablet solo se collegati ad applicativi necessari a compensare la disabilità o le difficoltà specifiche di apprendimento di cui alla L.R. n. 4/2010. Si precisa inoltre che sono ammissibili le domande che prevedono l’acquisizione contestuale del software e dell’hardware nonché quelle relative al solo adeguamento/potenziamento del software specifico utilizzato o per l’acquisto del solo hardware, purché si dimostri di possedere anche software specifico, o perché acquistato, o perché recuperato gratuitamente, ma comunque nella disponibilità del richiedente;
4. Altri ausili: rientra l’acquisto di strumenti/ausili non riconducibili al Nomenclatore Tariffario, ovvero quegli strumenti/ausili ad alto contenuto tecnologico per i quali è riconosciuto un contributo sanitario. Questa ultima tipologia può essere finanziata purché la somma dei contributi (fondo sanitario/fondo l.r.23/99) non sia superiore al 70% del costo dell’ausilio stesso.
Rientrano inoltre in quest’area:
- gli ausili per non udenti non ricompresi nel Nomenclatore, a titolo esemplificativo e non esaustivo, vibratori, sistemi FM o IR limitatamente ai minori in età prescolare nonché il secondo processore, non a scatola, prioritariamente per minori;
- le protesi acustiche, limitatamente alle persone affette da sordità pari o superiore a 65 decibel medi (500-1000-2000 Hz) nell’orecchio migliore e ai minori con sordità pari a 50 decibel medi (500-1000-2000 Hz) nell’orecchio migliore.

4. SPESE AMMISSIBILI E SOGLIE MINIME E MASSIME DI AMMISSIBILITA’
Sono ammissibili al finanziamento gli ausili/strumenti acquistati con una spesa pari o superiore a € 300,00.
Il contributo, se dovuto, è riconosciuto nella misura del 70% della spesa ammissibile e comunque non superiore a € 16.000,00 ed entro i seguenti limiti:
- personal computer da tavolo o tablet comprensivi di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 400,00;
- personal computer portatile comprensivo di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 600,00;
- protesi acustiche riconducibili, contributo massimo erogabile € 2.000,00;
- adattamento dell’autoveicolo, compresi i beneficiari dell’art.27 della legge 104/92, contributo massimo erogabile € 5.000,00.
All’area informatica è riservata una quota delle risorse complessive assegnate ad ATS Milano non superiore al 15%

5. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Ogni beneficiario può presentare una sola domanda. Nel caso di famiglie in cui sono presenti più minori possibili beneficiari e/o con problematiche differenti, ovvero con disabilità/difficoltà simili ma necessitanti di ausili diversi, è possibile la presentazione di più domande.
La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informatica “Bandi online Regione Lombardia” (www.bandi.servizirl.it) a partire dalle ore 10.00 del 16.01.2019, secondo le modalità previste dall’avviso pubblico consultabile nel portale di Regione Lombardia QUI

 

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione, anch’essa caricata elettronicamente sul Sistema Informativo:
- Il preventivo o la fattura o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta (con data uguale o successiva al 24.10.2018, termine di approvazione della D.G.R.681/2018).
- In caso di ausili o strumenti particolarmente costosi acquistati tramite rateizzazione, copia del contratto di finanziamento rilasciato dalla ditta fornitrice o dalla finanziaria. Nel caso di beneficiario ammesso e non finanziato per mancanza di risorse nella precedente misura (di cui al decreto n. 13682 del 6.11.2017), la fattura o la ricevuta fiscale in allegato alla nuova domanda può essere antecedente alla data sopra indicata ma non oltre il primo gennaio 2018.
- il certificato del medico specialista ovvero del medico prescrittore attestante la conformità dell’ausilio prescritto alla maggiorazione della funzionalità da parte del minorenne o adulto disabile ovvero del minorenne o giovane maggiorenne con DSA.
Il mancato caricamento elettronico dei documenti di cui sopra costituirà causa di inammissibilità della domanda di partecipazione.
Ai fini della verifica della data di presentazione della domanda farà fede esclusivamente la data di invio al protocollo registrata dalla procedura online.

6. VALUTAZIONE DELLE DOMANDE E CONTROLLI
La tipologia di procedura utilizzata è valutativa a sportello: le domande saranno valutate in ordine di presentazione, a condizione di rispettare i requisiti di ammissibilità, fino ad esaurimento risorse.
ATS di Milano entro 30 giorni dalla presentazione dei documenti richiesti:
• verifica i requisiti previsti per l’ammissione al beneficio,
• valida le domande, con identificazione dell’ammontare del contributo concesso.
Il termine dei 30 giorni si interrompe:
• nel caso di domande assoggettate a controllo;
• nel caso di richiesta di ulteriori specifiche del certificato del medico specialista o del medico prescrittore se non dettagliate;
• nel caso di necessità di ulteriori elementi utili alla valutazione da parte di ATS Milano (per ausili riconducibili copia del modello 03; per richiesta di protesi acustiche, se non presente nel certificato del proscrittore, esame audiometrico; per l’area informatica, la disponibilità del software specifico prescritto dallo specialista quando non richiesto).
Ai fini dell’ammissibilità ATS Milano identifica, a campione, le domande su cui effettuare i relativi controlli relativamente ai requisiti autocertificati, verificando almeno il 10% di tutte le richieste pervenute, con controllo ogni dieci domande a partire dalla prima pervenuta.
ATS si riserva di chiedere ai beneficiari i chiarimenti e le integrazioni che si rendessero utili ai fini della valutazione.
Ai fini della liquidazione del contributo i richiedenti devono presentare, nel caso di ammissibilità tramite preventivo, la relativa fattura o ricevuta fiscale.

7. INFORMAZIONI E CONTATTI
Per l'assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi online scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il n. verde 800.131.151 attivo dal lunedì al venerdì, escluso i festivi, dalle ore 10:00 alle ore 20:00.
Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare gli operatori dedicati di ATS Milano inviando una mail all’indirizzo lr23tecnodisabili@ats-milano.it o telefonando al n. 02-85785732 dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.


Normativa di riferimento

• DGR n. 681/18
• Decreto n. 348 del 15 gennaio 2019
• Allegato A decreto 348
• Allegato A1 decreto 348

TitoloData Inizio ValiditaFile
Allegato A decreto 348 24/01/2019
Allegato A1 decreto 348 24/01/2019
Decreto n. 348 del 15 gennaio 2019 24/01/2019
DGR n. 681_2018 24/01/2019

Torna su