Chiudi

MOCA



Filtra Ricerca
AmbitoServizioDescrizioneSedi e Modalità Dettaglio
Legnano-MagentaGestione sistema rapido di allerta alimenti non di origine animale e materiali e oggetti destinati al contatto con alimentiAttività svolta in seguito ad un potenziale rischio, diretto o indiretto, per la salute umana o animale riconducibile ad alimenti non di origine animale e a materiali e oggetti destinati al contatto con alimenti (m.o.c.a.).Vedi dettaglio
Legnano-MagentaComunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017. Anagrafe delle attività inerenti materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA)Ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017, gli operatori economici (OE) dei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA) devono comunicare all'autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti che eseguono le seguenti attività: • Produzione in proprio o per conto terzi di materiali destinati e oggetti destinati a venire a contatto con alimenti (MOCA) (compresi i pezzi di ricambio). Per le materie plastiche, l'obbligo di comunicazione parte dalla produzione e trasformazione dei polimeri. La produzione delle sostanze per la formazione dei polimeri (additivi, catalizzatori, monomeri ecc.) è esclusa dall'obbligo di comunicazione. • Trasformazione: comprende la produzione di MOCA a partire da materie prime adatte al contatto con alimenti. Es. produzione di poliaccoppiati, di cartoni per latte, formatura di vaschette in alluminio a partenza da fogli sottili e laminati, stampaggio a iniezione di bottiglie in PET o altre materie plastiche, stampa di pellicole, carte, cartoni ecc. • Deposito: comprende la sola attività di stoccaggio a supporto di una impresa che produce o trasforma MOCA anche per conto terzi. • Distribuzione: comprende le attività di commercio/distribuzione MOCA (destinati ad altri OE o altre imprese alimentari) anche attraverso forme di commercio tipo e-commerce. Rientrano in questa tipologia anche gli importatori intermediari di MP e MOCA destinati ad altri OE o direttamente a imprese alimentari. La comunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017 va effettuata anche dalle attività che siano già registrata con SCIA per il settore alimentare.Vedi dettaglio
LodiGestione sistema rapido di allerta alimenti non di origine animale e materiale e materiali e oggetti destinati al contatto con alimentiAttività svolta in seguito ad un potenziale rischio, diretto o indiretto, per la salute umana o animale riconducibile ad alimenti non di origine animale e a materiali e oggetti destinati al contatto con alimenti (m.o.c.a.).Vedi dettaglio
LodiComunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017. Anagrafe delle attività inerenti materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA)Ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017, gli operatori economici (OE) dei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA) devono comunicare all'autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti che eseguono le seguenti attività: • Produzione in proprio o per conto terzi di materiali destinati e oggetti destinati a venire a contatto con alimenti (MOCA) (compresi i pezzi di ricambio). Per le materie plastiche, l'obbligo di comunicazione parte dalla produzione e trasformazione dei polimeri. La produzione delle sostanze per la formazione dei polimeri (additivi, catalizzatori, monomeri ecc.) è esclusa dall'obbligo di comunicazione. • Trasformazione: comprende la produzione di MOCA a partire da materie prime adatte al contatto con alimenti. Es. produzione di poliaccoppiati, di cartoni per latte, formatura di vaschette in alluminio a partenza da fogli sottili e laminati, stampaggio a iniezione di bottiglie in PET o altre materie plastiche, stampa di pellicole, carte, cartoni ecc. • Deposito: comprende la sola attività di stoccaggio a supporto di una impresa che produce o trasforma MOCA anche per conto terzi. • Distribuzione: comprende le attività di commercio/distribuzione MOCA (destinati ad altri OE o altre imprese alimentari) anche attraverso forme di commercio tipo e-commerce. Rientrano in questa tipologia anche gli importatori intermediari di MP e MOCA destinati ad altri OE o direttamente a imprese alimentari. La comunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017 va effettuata anche dalle attività che siano già registrata con SCIA per il settore alimentare.Vedi dettaglio
Melegnano-MartesanaComunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017. Anagrafe delle attività inerenti materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA)Ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017, gli operatori economici (OE) dei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA) devono comunicare all'autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti che eseguono le seguenti attività: • Produzione in proprio o per conto terzi di materiali destinati e oggetti destinati a venire a contatto con alimenti (MOCA) (compresi i pezzi di ricambio). Per le materie plastiche, l'obbligo di comunicazione parte dalla produzione e trasformazione dei polimeri. La produzione delle sostanze per la formazione dei polimeri (additivi, catalizzatori, monomeri ecc.) è esclusa dall'obbligo di comunicazione. • Trasformazione: comprende la produzione di MOCA a partire da materie prime adatte al contatto con alimenti. Es. produzione di poliaccoppiati, di cartoni per latte, formatura di vaschette in alluminio a partenza da fogli sottili e laminati, stampaggio a iniezione di bottiglie in PET o altre materie plastiche, stampa di pellicole, carte, cartoni ecc. • Deposito: comprende la sola attività di stoccaggio a supporto di una impresa che produce o trasforma MOCA anche per conto terzi. • Distribuzione: comprende le attività di commercio/distribuzione MOCA (destinati ad altri OE o altre imprese alimentari) anche attraverso forme di commercio tipo e-commerce. Rientrano in questa tipologia anche gli importatori intermediari di MP e MOCA destinati ad altri OE o direttamente a imprese alimentari. La comunicazione ai sensi dell'art 6 del D.Lgs 29/2017 va effettuata anche dalle attività che siano già registrata con SCIA per il settore alimentare.Vedi dettaglio
1 2
Risultati per pagina

 

 

TitoloData Inizio ValiditaFile
Modello ministeriale MOCA 11/08/2017


Torna su