Chiudi

Autorità sostitutiva per il ritardo procedimentale

L'A.T.S. della Città Metropolitana di Milano ha individuato, con Deliberazione n. 1186 del 18/10/2016, l’avv. Giovanni Cialone quale Autorità sostitutiva legittimata ad intervenire nei casi di inerzia nell'espletamento di tutti i procedimenti amministrativi di competenza ATS.
Pertanto il cittadino/utente che abbia avviato un procedimento amministrativo o ne sia parte, nel caso in cui sia decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento, potrà rivolgersi al Direttore Amministrativo con le seguenti modalità:

  1. tramite mail PEC al seguente indirizzo: protocollogenerale@pec.ats-milano.it 
  2. raccomandata A/R (da indirizzare all'A.T.S. della Città Metropolitana di Milano, corso Italia n. 19 – 20122 Milano);
  3. tramite consegna a mano dell'istanza presso il Protocollo Generale dell'A.T.S. della Città Metropolitana di Milano sito in Corso Italia n. 19 – 20122 - Milano (orario dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.00).

L’Autorità Sostitutiva si attiverà, dopo aver accertato che il termine per provvedere è inutilmente decorso, presso la competente struttura per il riavvio del procedimento e la conseguente conclusione entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, come previsto dalla normativa vigente (art. 2 – comma 9 bis - della L. 241/1990).
Si rammenta che, dall’ambito di competenza dell’Autorità Sostitutiva, sono esclusi i procedimenti per l’accesso agli atti, per i quali risultano competenti il T.A.R., il Difensore Civico Regionale e il Responsabile della Prevenzione della Corruzione dell’ATS della Città Metropolitana di Milano (si veda la voce “amministrazione trasparente” del sito www.ats-milano.it ).

Si richiamano:

  • il Regolamento di ATS della Città Metropolitana di Milano in materia di accesso agli atti (deliberazione 280/2016), pubblicato in albo pretorio (consultabile in fondo alla pagina);
  • l’art. 2 – comma 9 bis, ter e quater - della L. 241/1990, consultabile presso il sito www.normattiva.it che si riporta come segue (testo vigente alla data del 10 luglio 2017):

<< (…) 9-bis. L'organo di governo individua, nell'ambito delle figure apicali dell'amministrazione, il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia. Nell'ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o in mancanza al funzionario di piu' elevato livello presente nell'amministrazione. Per ciascun procedimento, sul sito internet istituzionale dell'amministrazione e' pubblicata, in formato tabellare e con collegamento ben visibile nella homepage, l'indicazione del soggetto a cui e' attribuito il potere sostitutivo e a cui l'interessato puo' rivolgersi ai sensi e per gli effetti del comma 9-ter. Tale soggetto, in caso di ritardo, comunica senza indugio il nominativo del responsabile, ai fini della valutazione dell'avvio del procedimento disciplinare, secondo le disposizioni del proprio ordinamento e dei contratti collettivi nazionali di lavoro, e, in caso di mancata ottemperanza alle disposizioni del presente comma, assume la sua medesima responsabilita' oltre a quella propria.
9-ter. Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento o quello superiore di cui al comma 7, il privato puo' rivolgersi al responsabile di cui al comma 9-bis perche', entro un termine pari alla meta' di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario.
9-quater. Il responsabile individuato ai sensi del comma 9-bis, entro il 30 gennaio di ogni anno, comunica all'organo di governo, i procedimenti, suddivisi per tipologia e strutture amministrative competenti, nei quali non e' stato rispettato il termine di conclusione previsto dalla legge o dai regolamenti. Le Amministrazioni provvedono all'attuazione del presente comma, con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. 9-quinquies. Nei provvedimenti rilasciati in ritardo su istanza di parte sono espressamente indicati il termine previsto dalla legge o dai regolamenti e quello effettivamente impiegato.>>

TitoloData Inizio ValiditaFile
A005-DB 280_16- RG Accesso agli atti 15/03/2016


Torna su