Test salivari ad utenti fragili con scarsa capacità di collaborazione

Pubblicato il 28/01/2022 alle 10:56
Ultima modifica: 07/02/2022 alle 13:28
Tampone salivare

Come previsto dalla Circolare del Ministero della Salute 0043105-24/09/2021-DGPRE-DGPRE-P e dalla nota regionale Protocollo G1.2021.0068601 del 14/12/2021, l’accesso al tampone salivare per il rilevamento dell’infezione da SARS-CoV-2 è assicurato agli utenti fragili “con scarsa capacità di collaborazione” presso i punti tampone delle ASST.

L’offerta GRATUITA (ossia garantita attraverso il Servizio Sanitario Regionale) di test salivari, come delle altre tipologie di test, riguarda circostanze ben precise consultabili nella pagina dedicata.

L’utente fragile si dovrà rivolgere al proprio medico di medicina generale o pediatra di famiglia o al medico della struttura che lo ha in carico, che attesterà la necessità di effettuare il test salivare effettuando una ricetta per un tampone molecolare, specificando nelle note “test salivare”. L’utente fragile potrà recarsi in uno dei punti tampone delle ASST negli orari ad accesso diretto riportati nella tabella PUNTI TAMPONE – TEST SALIVARI.

Per i test effettuati nell’ambito della sorveglianza scolastica, il genitore del minore fragile potrà richiedere il test salivare recandosi in uno dei punti tampone durante gli orari dedicati all’accesso diretto riportati nella tabella PUNTI TAMPONE – TEST SALIVARI.

I punti tampone dedicati all’utenza con grave e gravissima disabilità sono riportati nella tabella PUNTI TAMPONE - TEST SALIVARI UTENZA DISABILITA’ GRAVE E GRAVISSIMA. In questo caso si richiede di prendere contatto preventivo secondo le modalità indicate per consentire ai centri di offrire il miglior servizio possibile.


Documenti