Promozione della comunicazione e dell’informazione a favore delle persone sorde

Pubblicato il 15/07/2021 alle 12:51
Ultima modifica: 30/03/2022 alle 16:09

Regione Lombardia ha avviato, a partire dal 2016, un percorso di accoglienza medica ed integrazione in favore delle persone sorde. Il progetto, che vede ATS nel ruolo di capofila, ha coinvolto tutte le ASST e gli IRCCS pubblici del territorio che hanno messo in campo una serie di azioni, a partire da:

  • un corso di formazione rivolto al personale per facilitare il rapporto tra operatori e pazienti sordi;
  • l’analisi sulla presenza di barriere e ostacoli all’interno delle stesse strutture ospedaliere e territoriali.

Il corso di formazione è stato tenuto da docenti di madrelingua LIS (Lingua dei Segni Italiana) e ha permesso l’acquisizione di strategie comunicative visive, espressive e segniche. L’analisi delle barriere ha coinvolto un gruppo ENS (Ente Nazionale per la protezione e l'assistenza dei Sordi), costituito da persone sorde e sordocieche, interpreti, operatori della comunicazione e responsabili della Sicurezza che, in collaborazione con gli operatori tecnici e della comunicazione individuati dalle ASST e IRCCS, ha verificato direttamente sul posto le barriere comunicative presenti. I suggerimenti e le proposte emerse dalla ricognizione hanno permesso di facilitare l’accesso e la fruizione di prestazioni sanitarie e sociosanitarie per le persone sorde.
 

Per conoscere più nel dettaglio tutte le azioni messe in campo, guarda le pagine dedicate