Screening del tumore del collo dell'utero

Pubblicato il 09/06/2021 alle 17:43
Ultima modifica: 20/06/2022 alle 10:18
coccarda colore verde acqua per screening collo dell'utero

Il programma di screening per la prevenzione dei tumori del collo dell’utero è un programma organizzato di popolazione, una strategia efficace e basata sulle evidenze per la diagnosi precoce del tumore del collo dell’utero.

Un programma organizzato prevede:

  • l’invito attivo - tramite lettera postale - di tutte le donne residenti in età di screening;
  • l’erogazione gratuita di tutte le prestazioni di screening, senza impegnativa;
  • l’aderenza ai protocolli basati sulle evidenze scientifiche e validati da linee guida nazionali e internazionali;
  • l’aderenza agli standard di qualità previsti dalle indicazioni regionali e nazionali.

 

Mediante un semplice prelievo attraverso l’utilizzo di uno speculum, si raccoglie un campione di cellule dal collo dell’utero. Il test di screening proposto, a seconda dell’età della donna, è in grado di identificare: la presenza del materiale genetico (DNA) del Papilloma virus umano (HPV), oppure la presenza di alcune alterazioni cellulari che precedono lo sviluppo del tumore (Pap test).

Per ulteriori informazioni sull’infezione da Papilloma virus e sullo screening con test HPV può consultare “Le 100 domande sull’HPV”