Piano mirato di prevenzione negli impianti di stoccaggio e di lavorazione rifiuti

Pubblicato il 18/07/2022 alle 12:29
Ultima modifica: 18/07/2022 alle 12:43

L’ ATS Milano Città Metropolitana ha organizzato, per le aziende del settore rifiuti,  un seminario pubblico sulla prevenzione del rischio lavorativo negli impianti di stoccaggio e di lavorazione rifiuti che, anche nel recente passato, ha determinato infortuni gravi e in alcuni casi mortali.

Il Piano Mirato di Prevenzione è proposto in applicazione del Piano Regionale di Prevenzione 2021-2025 approvato dal Consiglio regionale il 15 febbraio 2022, è stato presentato lo scorso 9 marzo nel al Comitato Regionale di Coordinamento, ex art. 7 D.Lgs. 81/08. 

Il progetto del Piano Mirato è stato oggetto di confronto con le Associazioni di categoria e con le OOSS l’8 aprile scorso, e a seguito dell’esame congiunto sono stati condivisi gli strumenti di autovalutazione.

Obiettivo del Piano Mirato è la costruzione di un percorso di azioni volte a ridurre il rischio infortunistico favorendo la crescita dell’intero sistema di gestione della sicurezza delle aziende nel predisporre e adottare le misure di prevenzione per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, attraverso la verifica dell’adeguatezza delle misure organizzative, degli interventi di manutenzione, della formazione e informazione dei lavoratori e della predisposizione di idonei piani di gestione delle emergenze.

Al seguente link è possibile vedere la registrazione del seminario che si è svolto il 15 luglio in modalità sincrona da remoto mediante utilizzo di piattaforma Microsoft Teams

Nel corso dell’incontro sono stati illustrati gli aspetti essenziali del Piano Mirato e in particolare la Scheda di Autovalutazione, che ogni azienda dovrà compilare così come indicato dagli obiettivi dello stesso piano.

La Scheda di Autovalutazione sarà disponibile per la compilazione dal 18 luglio 2022 fino al 15 settembre 2022.

Dopo tale data sarà effettuata una campagna di vigilanza orientata in prima istanza alle aziende che non hanno provveduto alla compilazione della scheda di autovalutazione e successivamente, ad un campione di altre aziende.

Per qualsiasi chiarimento è possibile inviare una mail al seguente indirizzo: pmprifiuti@ats-milano.it indicando il riferimento telefonico e il nominativo della persona da ricontattare